DOMENICA IN “MILLE” ALL’ASSALTO DELLA MEZZA OROBICA

mezza maratone bergamo

Domenica mattina le strade del centro di Bergamo si riempiranno di runner per la quarta edizione della Mezza Maratona dei Mille “Città di Bergamo” che partirà da Colle Aperto, nello splendido scenario di Città Alta. «Stimiamo di avere milleduecento iscritti che si troveranno alla linea di partenza, pronti a dare il meglio di se lungo i 21,097 km della maratonina diventata ormai un appuntamento immancabile sul calendario di fine estate di ogni runner» commenta Giovanni Bettineschi in occasione della conferenza stampa di presentazione, tenutasi questa mattina al Comune di Bergamo.
A fare gli onori di casa l’assessore allo sport Loredana Poli: «La mezza maratona è ormai diventata un evento della città e ci piace sottolineare tutti gli aspetti legati all’evento, da quello agonistico e sportivo fino alla presenza della manifestazione nella settimana “Lo sport contro la violenza di genere” promossa dal CONI Bergamo in ricordo di Yara». Tanti gli appassionati, tra cui non mancano nomi stranieri protagonisti da tempo nel panorama nazionale, pronti a dare grande sfoggio delle loro performance atletiche. «A partire dal keniano Andrew Kwemoi Mang’ata classe 1994 e facente parte dell’Atletica Casone Noceto – commenta Migidio Bourifa, direttore di gara - che si presenta con un personal best di 1:02’09” un tempo di tutto rispetto sulla distanza della mezza maratona».

Ma i keniani alla maratonina bergamasca non finiscono qui, tra le fila troviamo anche Paul Tiongik che oltre a detenere il record della gara (1:04’22”) è stato il primo vincitore della Mezza Maratona dei Mille. Henry Kibet con un record personale di 1:02’31” chiude la lista degli atleti keniani che correranno domenica 25 settembre. Due i top runner di nazionalità marocchina: Mohamed Hajji con 1:02’34” come personal best, e Taoufique El Barhoumiaccreditato dello stesso tempo. Italiano di origini marocchine è invece il ventunenne Omar Guarniche della Società Cus Pro Patria Milano che in carriera ha fatto segnare  1:05’29” come record personale.

«In campo femminile ci sarà Ivana Iozzia, classe 1973 e tre volte campionessa italiana di maratona – prosegue Bourifa - ma non è la sola “tricolore” perché al via ci sarà anche Eleonora Bazzoni classe 1987 si è aggiudicata il titolo italiano di mezza maratona categoria promessa nel 2009». Vincitrice delle prime due edizioni, Eliana Patelli classe 1978 punta chiaramente a scrivere per la terza volta il proprio nome nell’albo d’oro. Unica atleta straniera in gara è la kenianaEster Mutuku, classe 1985 e tesserata per il gruppo sportivo RFC Roma Sud, detentrice del tempo di 1:19’04” alla Maratonina di Scorze 2016.

Redazione

Be Sociable, Share!