CRISTANTE RISPONDE A PELLEGRINI: IL SASSUOLO FERMA L’ATALANTA

atalanta sassuolo calcio serie a

Pari e patta fra Atalanta e Sassuolo nell’anticipo del sabato, coi nerazzurri a mantenere comunque matematicamente il quinto posto a quota 59. Nel primo tempo la supremazia territoriale nerazzurra è spezzata dal borseggio di Pellegrini a Caldara al 36′, col mediano ospite ad appoggiare in porta dopo una lunga fuga con dribbling a Berisha. Prima, ben poco dai Mapei-boys, tanto che Gomez e Petagna tra 6′ e 7′ avrebbero già potuto affondare il colpo, ma l’argentino sbaglia la misura una volta soffiata la sfera ad Adjapong e il triestino, servito da Spinazzola, conclude debole e centrale. All’11′ altra chance per il Papu, che raccoglie il lancio di Conti, evita Dell’Orco e scarica il sinistro sul palo esterno. I neroverdi sanno matterci solo il traversone di Dell’Orco al terzo e un destro dalla lunga senza pretese di Pellegrini al 17′, finché Berardi al ventesimo non impegna Berisha (palla alzata sopra il montante) con una punizione sporcata dalla barriera. Botta e risposta fra 29′ e 30′: filtrante lungo del futuro autore del gol per Defrel, Petagna si attarda nel dribbling ciabattando centralmente dal limite. Al 36′ la svolta, col francese fuori causa (entra Politano) dopo un contrasto con Conti e il pasticcio del perno difensivo di proprietà della Juve. 

Nella ripresa Masiello svetta fuori misura al terzo su corner del Papu, con Kurtic abbassato a sinistra al posto di Spinazzola, sostituito da Grassi che si sistema fra le linee. Gl ingrassi di D’Alessandro e Mounier sembrano cambiare poco, anche perché al 22′ Ragusa si mangia il raddoppio allargando il diagonale sul suggerimento di Duncan, ma in capo a sei giri di lancetta Cristante pareggia tuffandosi di testa sul cross di Gomez su schema da punizione. Non a segno di un amen le altre occasioni nel finale. Grassi svetta sul nuovo pallone in mezzo del fantasista locale, poi ammonito (salta la Roma), quindi è Caldara (33′) a farsi ipnotizzare da Consigli nel suo rigore in movimento chiamatogli da Petagna. A uno dal novantesimo lo stinco di Mounier sbuca dal cross di D’Alessandro con sponde centravanti triestino, ma manca la potenza.

 

Be Sociable, Share!