ALBINOLEFFE – ALVINI: “COL SANTARCANGELO CI GIOCHIAMO TUTTO MA COL SORRISO”

alvini albinoleffe calcio legapro

C’è voglia di impresa in casa AlbinoLeffe. La squadra bluceleste si gioca l’accesso ai playoff di Lega Pro nello contro diretto contro il Santarcangelo. Un risultato incredibile quello raccolto dalla squadra di mister Alvini che ha saputo rigenerare una realtà reduce da due retrocessioni consecutive e che domenica potrebbe salire a quota 52 punti, tanti quanti quelli dei due campionato precedenti.
Mister, di fatto i vostri playoff iniziamo domenica con una gara da non sbagliare.
“Siamo sereni e consapevoli di avere fatto un percorso positivo. Arrivare ai playoff sarebbe un’ulteriore gratificazione. Ce la giocheremo con entusiasmo, idee e voglia di provare a mettere un altro segno importante alla stagione”.

Recupera qualcuno?
“Agnello e Loviso saranno della partita, oltre che Moreo. Non recuperano Magli, Ammirati, Virdis, Minelli e Coser”.

La vittoria manca da sei partite. Tante.
“È vero, ma abbiamo raccolto sei bei pareggi contro squadre forti come Venezia, Pordenone, Reggiana e Bassano. La squadra in alcune occasioni avrebbe anche meritato di vincere, nonostante le molte assenze”.

Assenze e qualche decisione arbitrale discutibile.
“Sì. Domenica c’era un rigore per il Venezia, ma anche uno per noi. Non sono uno che si lamenta perché credo nella buona fede degli arbitri che hanno un compito molto difficile”.

Moreo può essere una soluzione in più?
“Credo molto in lui. Ha raccolto 25 presenze e questo significa che crediamo in lui. Ha avuto qualche infortunio, ma può essere determinante anche a partita in corso. A livello tattico potrebbero esserci tre punte”.

27 squadre si giocheranno un posto per la Serie B. Non le viene da sorridere visto i tanti campionati che ha vinto?
“Penso che le squadre potrebbero essere 18, però penso che questa formula darà vita a gare sentite e molto belle, con un bel ritorno di immagine per la Lega Pro”.

La tranquillità dell’ambiente AlbinoLeffe ha favorito il suo inserimento?
“Questa è una grande società. Con l’arrivo del DS Giacchetta e il lavoro del Presidente ci sono grandi prospettive. Ogni anno vogliamo alzare l’asticella. Non possiamo competere a livello di budget con altre realtà, ma possiamo farle con le idee e noi le abbiamo”.

L’hanno stupita le parole del vice presidente del Melfi?
“No, penso che siano parole buttate là, frutto della tensione del momento. Il presidente Gravina ha già chiarito tutto. Sono convinto che domenica sarà una bella giornata. Abbiamo a disposizione un risultato solo ma affrontiamo la gara col sorriso perché abbiamo gettato le basi per il futuro e abbiamo mantenuto le promesse fatte ai nostri tifosi a inizio anno”.

Fabio Manara

 

Be Sociable, Share!