AL COMUNALE SFILA LA UEFA WOMEN’S CHAMPIONS LEAGUE

UEFA Womens Champions League

Si è svolta questa mattina allo stadio Atleti Azzurri d’Italia la presentazione della finale della UEFA Women’s Champions League in programma il prossimo 26 maggio al Reggio Emilia. Per a prima volta l’Italia ospita questo tipo di finale. La coppa è in viaggio per l’Italia e una tappa in un impianto storico come il Comunale era obbligatorio. Alla manifestazione hanno partecipato tante autorità, tra cui l’Assessore allo sport del Comune di Bergamo, Loredana Poli: “Credo che queste occasioni siamo preziose per fare un applauso a dette atlete di una disciplina di cui si parla poco. Voglio dare un segno di reciproca comprensione perchè lo studio che sto mettendo assieme mi fa capire che c’è bisogno di stare attenti a un discorso di genere, maschile e femminile, legato allo sport. Le offerte sono differenti e il numero di praticanti non è equivalente. Questo evento può essere un momento di sport bello e significativo”. Le fa eco Michela Macalli, responsabile sviluppo calcio femminile della LND Lombardia: “Voglio ringraziare l’Atalanta per avere accolto la mia idea. Voglio sottolineare questa giornata di sport al femminile impreziosita dalla presenza dell’Under 12 femminile nerazzurra, del Mozzanica, dello Sci Club Radici e della Foppapedretti Volley Bergamo. Tutti questi sport sono legati alla passione e per questo anche gli educatori e allenatori vanno ringraziati”.

A rappresentare l’Atalanta il DG Umberto Marino: “Siamo alla presenze di eccellenze del nostro sport. Primo o poi verrò a vedervi tutte perchè amo lo sport, non solo il calcio, e apprezzo chi fa dei sacrifici per raggiungere certi obiettivi. Poi spetterà alle nostre ragazze portare la nostra maglia, magari proprio su questo campo. Abbiamo iniziato un percorso di crescita, il prossimo anno speriamo di avere ancora più ragazze per migliorare il nostro percorso di educazione sportiva e arrivare a conseguire dei risultati agonistici che devono accompagnare la crescita delle nostre ragazze. Il calcio femminile in Italia, Europa e nel mondo sta crescendo, basti pensare ai quattro milioni di tesserate solo negli Stati Uniti che fanno del calcio il primo sport al femminile. In Italia forse non arriveremo a questi numeri, ma la federazione sta appoggiando in maniera importante la crescita del calcio in rosa”.

Fabio Manara

 

Be Sociable, Share!